Le escursioni

Favignana è tra le poche isole del Mediterraneo in cui è possibile l’accesso alla maggior parte delle sue coste che sviluppano baie, calette e spiagge sabbiose o di ciottoli. Il lato ovest della montagna digrada in mare formando suggestive grotte.
Ogni mattina estiva di "mare buono", al porto, i pescatori si offrono di accompagnare i turisti alla scoperta delle più belle: la Grotta Azzurra, così chiamata per il caratteristico colore dell’acqua cristallina, la Grotta dei Sospiri, dove il vento d'inverno quando il mare è mosso crea un rumore simile ai lamenti, e la Grotta degli Innamorati, per le due rocce identiche e affiancate sulla parete di fondo.
Due sono le spiagge principali: Cala Azzurra, piccola baia sabbiosa a sud dell'abitato caratterizzata da un mare incredibilmente trasparente a fondale bianco con tonalità rosa, e l'ampia spiaggia del Lido Burrone, sempre a sud ma leggermente spostata a ovest. La sabbia bianca ed il fondale pulito rendono il mare di un’unica trasparenza.
Sono raggiungibili con mezzi propri o con l'autobus che effettua il percorso ogni ora. Più spettacolari ed affascinanti sono però le calette rocciose, in particolare la Cala Rossa che prende il nome dal sangue che ne colorò le acque durante le guerre puniche, riconosciuta come la più bella cala di Favignana. La vicina Cala del Bue Marino, anticamente abitata dalle foche monache frequentatrici di questi luoghi prima di essere sterminate, è il luogo ideale per prendere il sole e per tuffarsi in un mare ricco di pesci.
Nell'altra metà dell'isola, le più belle sono Cala Rotonda, Cala Grande e Punta Ferro, punto di partenza per gli amanti delle immersioni che trovano qui un mare ricco di fauna e flora sottomarina. Branchi di saraghi, ricciole, castagnole e salpe vi faranno sentire come un attento spettatore di un documentario natura